Per una raccolta differenziata senza errori

E’ fuori di dubbio che questo sarà un Natale particolare, purtroppo i festeggiamenti non saranno uguali a quelli degli anni scorsi, ma una certezza rimane… si produrranno comunque tanti rifiuti.

In questo appuntamento vogliamo fare una breve carrellata sulle varie tipologie di scarto che possiamo incontrare in questo periodo. Una premessa però è d’obbligo: ricordiamo infatti che il miglior rifiuto è sempre quello non prodotto, quindi cerchiamo ad esempio di evitare grandi confezioni, riutilizziamo carte regalo ancora in buone condizioni e cerchiamo di creare i nostri addobbi con materiale che già abbiamo in casa. Oppure regaliamo o doniamo gli oggetti che non ci piacciono più, a chi ne ha bisogno.

Tornando ai rifiuti che vengono prodotti durante le festività, è bene sapere che di carte regalo ce ne sono di diversi tipi. La carta semplice va nella raccolta della carta, ma quella argentata o dorata e quella plastificata devono essere inserite nel sacco blu, così come i fiocchi e i nastri che decorano i pacchi dono.

Anche gli addobbi natalizi vanno nel sacco blu, ad esempio le palle di Natale, le ghirlande, i festoni e i puntali. Se però gli addobbi natalizi si illuminano, sono apparecchiature elettriche ed elettroniche e come tali, vanno portate in Piattaforma Ecologica.

Se per caso bevete dello spumante, le bottiglie mettetele nel contenitore del vetro, la retina in metallo per fermare il tappo nel sacco giallo e il tappo? Se di sughero va bene nell’umido, se è finto sughero invece va nel sacco blu.

Terminiamo la breve carrellata ricordando che i residui del cibo vanno nell’umido, la scatola esterna dei pandori e del panettone sono in cartone, mentre il sacchetto in plastica che contiene direttamente questi dolci natalizi va nel sacco giallo.

Ovviamente questi sono solo degli esempi, ma sulla App di Gelsia Ambiente (G-App) esiste la sezione “dove lo butto”, con un ampio elenco di oggetti e l’indicazione di dove buttarli.

Terminiamo con una informazione importante: il giorno di Natale e a Capodanno non si raccolgono i rifiuti, quindi non bisogna esporli in strada pensando che, prima o poi, qualcuno li ritirerà. La riprogrammazione dei servizi è presente, oltre che sui siti dei comuni, anche sul sito di Gelsia Ambiente e sulla App, ed è fondamentale, per garantire il decoro urbano, che le diverse tipologie di rifiuto vengano esposte in strada nelle giornate di recupero e di anticipo previste.

Buon Natale.

RIFIUTI DI NATALE, ECCO TUTTE LE ISTRUZIONI